Laser e luce pulsata

DEPILAZIONE PROGRESSIVAMENTE DEFINITIVA
Il principio sul quale si fonda la fotoepilazione con sistemi laser o a luce pulsata richiama la teoria della fototermolisi selettiva ossia per un determinato target. Nell'epilazione esso è rappresentato dalla melanina concentrata nel fusto e nel follicolo pilifero a livello della papilla dermica e della “bulge area” dove è stata accertata la presenza di cellule germinative capaci di rigenerare la struttura pilifera. Il laser Nd:YAG rappresenta il sistema più sicuro sul mercato per prevenire indesiderati effetti collaterali. Infatti ci sono molti dispositivi che usano laser o luci pulsate anche nel mercato estetico ma non è assolutamente consigliabile rivolgersi a personale non medico per un trattamento che potrebbe portare effetti collaterali sulla pelle.

INGUINE

BRACCIA


TRATTAMENTI VISO E DECOLTE’

(DISCROMIE, LENTIGO SOLARI E SENILI, IPERPIGMENTAZIONI)
Le macchie cutanee più comuni sono causate dall’esposizione ai raggi UV e sono chiamate “macchie solari” o “senili”, queste lesioni sono frequenti sul volto e sulle mani, perché sono le zone più esposte al sole. La natura superficiale di queste lesioni le rende bersaglio dei trattamenti non invasivi della luce pulsata. Durante il trattamento, la lunghezza d'onda della luce pulsata è calibrata affinché sia assorbita solo dai melanosomi della macchia indesiderata, innalzando la temperatura per generare l'esplosione del pigmento. Quindi le cellule bersaglio vengono distrutte senza ledere i tessuti circostanti. Nelle settimane successive il pigmento viene rimosso dall'organismo, senza lasciare né tracce né la macchia. Dopo il trattamento non vi sono tempi di recupero o convalescenza, le macchie si scuriscono dopo 2-3 giorni e poi vengono eliminate. Il numero delle sedute necessarie mediamente è di 2 o 3 ed i trattamenti sono intervallati di 2 settimane.